ITA   ENG
home rimedi lassativi pilloleitalia.net recensioni di erbe Vaporizzatori
Progetto
pubblicato il 04.06.2013

Progetto di valorizzazione e rigenerazione urbana

Scopo: Progetto di valorizzazione e rigenerazione urbana. Il progetto “AMALTEO” è stato ideato e realizzato nell’ambito della Legge 266/97 di finanziamento delle iniziative di valorizzazione dei centri storici. Il progetto si è classificato al settimo posto sui 24 finanziati e sui 57 presentati.
Anno: novembre 2009 - marzo 2012

L’idea di base del progetto è stata quella di lavorare su tre diversi ma complementari livelli di intervento:

  1. AVVIO DI INTERVENTI DI VALORIZZAZIONE E RIGENERAZIONE URBANA
  2. IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DI UN PACCHETTO INTEGRATO DI INIZIATIVE FORTEMENTE INNOVATIVE DI COMUNICAZIONE
  3. PRODUZIONE E DIFFUSIONE DI MATERIALE PROMO PUBBLICITARIO DA DIVULGARE SU MEDIA DIGITALI

Sotto il profilo dell’avvio di interventi di valorizzazione e rigenerazione urbana, si è svolto il seguente percorso analitico:

  1. Verifica delle iniziative di valorizzazione/rigenerazione svolte in passato;
  2. Colloqui di inquadramento con gli Assessorati e con altri soggetti interni alle Amministrazioni ritenuti utili, oltre che con tutti i portatori di interessi locali che verranno di comune accordo considerati significativi;
  3. Analisi del livello di vulnerabilità del “sistema centro urbano” tramite alcuni parametri di base:
    1. turn over degli operatori commerciali,
    2. numero e caratteristiche dei vani inattivi (vedi punto seguente),
    3. verifica dei livelli di costo degli affitti e dei valori di mercato delle varie destinazioni d’uso,
    4. verifica dell’intensità e dinamicità del mercato immobiliare nel tessuto urbano tramite il reperimento e l’elaborazione di dati specifici di trend,
    5. intervista sul campo ad una selezione di circa 120/130 operatori commerciali dei sei centri urbani del bacino, per verificare lo stato del ciclo di vita aziendale e monitorarne comportamenti e atteggiamenti rispetto al mercato di riferimento e rispetto al tessuto urbano di insediamento.
  4. Censimento sul campo finalizzato alla ricostruzione delle effettive caratteristiche merceologiche e commerciali delle attività economiche insediate nel centro storico. In base alla legislazione commerciale al dettaglio si parla ad esempio semplicemente di alimentari e non alimentari, ma questo è assolutamente insufficiente per una adeguata conoscenza dell’offerta in chiave marketing. E’ stata quindi effettuata una rilevazione sul campo dell’universo delle attività economiche “visibili” dalla strada, e pertanto dotate di almeno uno spazio vetrina;
  5. Georeferenziazione della banca dati: si tratta di uno degli elementi più innovativi del progetto proposto, e che ha costituito un “tassello” fondamentale sotto il profilo informativo per la progressiva opera di riallineamento del centro urbano al concetto di “Centro Commerciale Naturale”: una volta completato il processo di messa a punto della banca dati delle attività economiche del tessuto urbano di cui al punto precedente, si è proceduto alla sua georeferenziazione su apposito supporto cartografico. E’ stata poi effettuata una classificazione delle attività economiche censite, e tale classificazione è stata riportata sulla cartografia. In tal modo, è stata creata una Mappa Interattiva dell’Economia Urbana. Nel momento in cui agli uffici del Comune pervengono informazioni circa un mutamento in una attività insediata (subingresso, trasformazione, trasferimento ecc.), l’aggiornamento della banca dati produce un contemporaneo aggiornamento della cartografia, che è in tal modo sempre adeguata (e trasferibile in rete) in tempo reale. La cartografia è stata prodotta per tutte le realtà (vie e piazze) del centro urbano.
  6. Rendering in 3D dell’area commerciale centrale di San Vito al Tagliamento (Piazza e principali direttrici), con evidenza fotografica dei punti vendita, a partire dalla banca dati del punto 4 (PROGETTO SANVITO3D);
  7. Redazione di una Relazione tecnica Preliminare, di inquadramento e di indirizzo per la formulazione delle strategie di intervento e la messa a punto di schede progetto.
  8. Sviluppo di schede progetto relative alla accessibilità e alla rigenerazione urbana.

In dettaglio, sotto il profilo della lettura urbana:

  1. Lettura del centro urbano in termini di “centro commerciale naturale”:
    1. quantificazione delle opportunità di sosta,
    2. allineamento delle opportunità di sosta rispetto alle dimensioni complessive della rete commerciale e paracommerciale ubicata in centro,
    3. verifica e schedatura dei formati commerciali trainanti per dimensioni o per caratteri della formula distributiva,
    4. quantificazione del bacino di utenza per isocrone sino ai 40 minuti di percorrenza veicolare tramite il grafo urbano ed extraurbano appositamente implementato dal gruppo di lavoro Sincron Polis;
    5. Ricerca e schedatura degli elementi qualificanti l’attrattività dell’ambiente urbano, che possono costituire o costituiscono “generatori di flussi”.
  2. In connessione con il punto precedente, rilievo fotografico di tutte le emergenze del centro urbano inteso come commerciale naturale;
  3. Descrizione dei punti di forza e di debolezza di San Vito al Tagliamento, e delle relative opportunità di intervento sui vari segmenti di connessione logica e fisica che dal parcheggio, dalla strada ciclabile o dalla via pedonale conducono alla fruizione di beni e servizi del centro;
  4. Sviluppo della scheda progetto sopra menzionata, costituita anche da una componente urbanistico architettonica di massima, in grado di sollecitare il perfezionamento e la ottimizzazione delle potenzialità attrattive di San Vito al Tagliamento in corrispondenza di attuali criticità del territorio;
  5. Allestimento di una Relazione con indicazioni multidisciplinari alla strumentazione comunale per l’ottimizzazione degli usi del centro urbano.

Sotto il profilo dell’ideazione e realizzazione di un pacchetto integrato di iniziative innovative di comunicazione:

Fanno parte di questo livello:

  • IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DEL “BRAND” PROMO COMMERCIALE SAN VITO;
  • IDEAZIONE E REALIZZAZIONE DI ELEMENTI PROMOZIONALI LEGATI AL BRAND: BORSE ECOLOGICHE, GADGET OMAGGIO, INIZIATIVE LEGATE ALLA SOSTA E ALLO SHOPPING;
  • CREAZIONE DI PAGINE WEB, CHE FORNISCANO INFORMAZIONI COMMERCIALI TRATTE DAI PUNTI PRECEDENTI, IMMAGINI E INDICAZIONI SUL SISTEMA DEGLI EVENTI E DELLE MANIFESTAZIONI, DA APPOGGIARE SU SITI TURISTICI E COMMERCIALI DI SPICCO COME “PORDENONE WITH LOVE”;
  • ORGANIZZAZIONE DI UN CONVEGNO A SAN VITO AL TAGLIAMENTO, finalizzato alla divulgazione del lavoro svolto.

A livello delle iniziative che partono direttamente dalla collaborazione con il substrato dell’Associazionismo locale:

  • PRODUZIONE DI UNA SERIE DI STRUMENTI DI INFORMAZIONE SUL CAPOLUOGO E SULLE SUE PRINCIPALI INIZIATIVE CULTURALI GIA’ IN ESSERE, PRESENTATI IN DIFFERENTI VESTI INNOVATIVE A SECONDA DEL TARGET DI RIFERIMENTO (E’ STATO IN PARTICOLARE REALIZZATO UN FUMETTO, TRAMITE L’ASSOCIAZIONE LOCALE “FAME COMICS”, PER I GIOVANI E LE PERSONE DI MEZZA ETA’);
  • PRODUZIONE DI UN VIDEO PER PROMUOVERE LA LOCALE ACCADEMIA D’ARCHI ARRIGONI, SCUOLA FAMOSA A LIVELLO INTERNAZIONALE PER LA FORMAZIONE DEI GIOVANI STRUMENTISTI.

Sotto il profilo della pubblicazione di materiale promo pubblicitario da divulgare su media digitali:

  • ACQUISIZIONE DI STRUMENTI DI COMUNICAZIONE (TABLET “TOUCH SCREEN”) PER LA DIFFUSIONE DEI VARI PRODOTTI DIGITALI DI PROMOZIONE DEL TERRITORIO;
  • PRODUZIONE DI ALCUNE PAGINE WEB DA INSERIRE IN SITI DEDICATI, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A “PORDENONE WITH LOVE” E AD ALTRI DI CARATTERE TURISTICO PROMOZIONALE;
  • PRODUZIONE DI MATERIALE DIVULGATIVO E CULTURALE DI SUPPORTO.

CONSULENZA DI COORDINAMENTO E SUPPORTO TECNICO: Tutti gli elementi organizzativi, di analisi tecnica della domanda e dell’offerta, di valutazione del bacino di utenza immediato e di lungo raggio, le analisi di fattibilità tecnico economica sui vari temi che sono stati esposti sin qui, le interviste ai testimoni privilegiati e ai cittadini, la lettura della città in termini di Centro Commerciale Naturale che però potesse esaltare la componente storica e identitaria, l’appoggio alla rendicontazione nei confronti della Regione Friuli Venezia Giulia sono stati oggetto di un supporto costante e continuativo da parte del gruppo tecnico formato da CAT Terziaria Pordenone e da Sincron Polis, società che rappresento.

Il progetto è stato completato e rendicontato nel 2012.

Splash image